domenica 31 luglio 2016

Calamari ripieni su crema di carote

Per contestualizzare il tofu fatto in casa, descritto in un post precedente, abbiamo deciso di usarlo in un secondo a base di pesce.

Il calamaro, principe della ricetta, si presta a numerosissime preparazioni in cucina, in questo caso lo utilizziamo sia come contenitore sia come base per il ripieno.

Andiamo a vedere insieme come realizzare e guarnire questo piatto!


Valori Nutrizionali - pro capite

Valore energetico 500kcal
Proteine 44g
Carboidrati 22g
di cui zuccheri 4,2g
Grassi 25,8g

Ingredienti per 2 Porzioni

Per i calamari ripieni

  • 400g di Calamari puliti
  • 150g di Tofu fresco
  • 1 Spicchio d'Aglio
  • 10g (1 cucchiaio) di Arachidi
  • 20g (2 cucchiai) di Olio EVO
  • 20g (2 cucchiai) di Salsa di Soia
  • 10g (1 cucchiaio) di Gomasio
  • 20g (2 cucchiai) di Pangrattato
  • 40g (4 cucchiai) di Farina di Farro

Per la crema

  • 150g di Carote
  • 50g di Finocchio (scarti)
  • 200g di Pomodori pelati
  • 1 peperoncino fresco
  • 10g (1 cucchiaio) di Olio EVO

Preparazione

Si comincia la preparazione del piatto marinando il tofu, per fare ciò lo si taglia a cubetti e lo si dispone in una ciotola. Per la marinatura, si emulsionano 2 cucchiai di slasa di soia con 1 cucchiaio di olio e un cucchiaio di gomasio. Mescolati gli ingredienti, si lascia riposare il tutto per una mezz'ora.

Nel frattempo si mettono a bollire per 20 minuti, le carote pelate e qualche foglia di scarto del finocchio (quelle più esterne che sono troppo dure per essere mangiate crude).

A cottura ultimata, si frullano le verdure assieme a una scatoletta di pomodori pelati e al peperoncino. Ottenuta una crema omogenea si aggiunge una presa di sale, la si mette sul fuoco e la si fa sobbollire fino al momento di servire, a fiamma bassissima.

Per il ripieno dei calamari, si affettano grossolonamente i ciuffi e li si saltano in padella assieme al tofu con la sua marinatura, aggiungendo anche un cucchiaio d'olio e le arachidi.

Una volta che il ripieno è ben dorato e amalgamato, lo si frulla con un frullatore a immersione, aggiungendo i 2 cucchiai di pangrattato.

Preparato anche il ripieno non resta che imbottire a mano le tasche con la farcitura, chiudendole con uno stuzzicadenti.

Si prendono quindi i calamari ben farciti e, dopo averle passate nella farina di farro, li si rosola velocemente in padella con un cucchiaio d'olio.

Non resta poi che servire la pietanza, disponendo la vellutata sul fondo del piatto e adagiandovi sopra i calamari.

Bon Appétit!!!