lunedì 9 novembre 2015

Burger di Melanzane con chips di Carote e Zucchine

L'Hamburger, è senza dubbio il cibo che nel nostro immaginario, richiama di più i concetti di malnutrizione e cibo spazzatura.

Diventa, quindi, una sfida ed un gioco divertente, lo stravolgimento di questo stereotipo, creando un burger vegetale, sano e gustoso.

Per rendere il tutto più accattivante abbiamo preparato anche il pane.


Valori Nutrizionali - pro capite

Valore energetico680kcal
Proteine27g
Carboidrati63g
di cui zuccheri11,3g
Grassi33g

Ingredienti per 2 Porzioni

Per 2 Panini

  • 50g di Farina 0
  • 50g di Farina di Frumento integrale
  • 15g di Farina di Segale
  • 5g (1 cucchiaino) di zucchero di canna integrale
  • 5g (1 cucchiaino) di sale marino Integrale
  • 5g (1/2 cucchiaino) di Lievito di Birra essiccato
  • 50 ml di acqua
  • 10g (1 cucchiaio) di Gomasio

Per i Burgers

  • 2 Melanzane piccole oppure 1 media (c.a. 300g)
  • 2 Manciate di pane grattato
  • 10g (1 cucchiaio) di Olio EVO
  • Una punta di Concentrato di Pomodoro e relativa acqua per discioglierlo
  • Sale a piacere

Per il Ripieno del panino

  • 120g di Toma fresca di Capra
  • 2 Pomodori San Marzano
  • 1/2 cipolla di Tropea
  • 1 cucchiaio di Zacusca dell'Orto del Pian del Bosco (crema di peperoni per bruschetta)
  • 1 Cucchiaio e 1/2 di Olio EVO
  • un pizzico di sale

Per il Contorno

  • 2 Zucchine Medie (c.a. 300g)
  • 4 Carote (c.a. 300g)
  • 1 Cucchiaio e 1/2 di Olio EVO
  • Sale a piacere

Preparazione

Si deve preparare quasi ogni elemento del burger, compreso il pane, quindi è molto importante coordinarsi con la fase di riposo del pane, che in totale ammonta ad 1 ora e 30 minuti..

L'impasto del pane è la prima fase di preparazione. Per cominciare bisogna setacciare le farine ed il sale in una boule abbastanza capiente. Si deve poi attivare il lievito di birra in una ciotola con circa 30 ml di acqua tiepida e lo zucchero. Quando zucchero e lievito si sono disciolti in acqua si possono incorporare con la restante acqua alle farine. Si può infine impastare fino ad ottenere un bel composto liscio ed elastico. L'impasto può poi riposare 1 ora in un luogo tiepido coperto con un canovaccio pulito.

Secondo step: la bistecchina di melanzane!!! Si comincia tagliando a cubetti, di circa 2 cm, la melanzana. La si tuffa poi in una padella con il cucchiaio e mezzo di olio. La melanzana deve appassire per circa 20 minuti, la si può quindi salare e passare col frullatore ad immersione, per renderla una crema. Infine bisogna imapastarla con il pan grattato, dandole consistenza. Si possono così formare le 2 polpette che costituiranno l'ingrediente principale del panino.

E anche il momento di dorare velocemente la cipolla, tagliata ad anelli il più grandi e sottili possibile, in padella leggermente unta.

Passsata un'ora di lievitazione, bisogna riprendere l'impasto del pane, reimpastarlo per rompere la tensione del glutine, dividerlo in 2 palline, cospargerle di gomasio e lasciarle riposare ancora 30 minuti, Doppodichè si possono infornare per 25 minuti a 180 °C.

Mentre il pane cuoce si possono passare in padella i burger, dorandoli un pochino, per poi coprirli con 2 fettine di toma e 2 anelli di cipolla, lasciandoli ancora qualche minuto in padella a fuoco basso.

Una volta sfornato il panino e lasciato raffreddare un po, si può cominciare a farcirlo. Si mettono sul pane, le foglie di radicchio tagliate in 2, le bistecche di melanzana, con già toma e cipolla al di sopra, poi i san Marzano tagliati a fettine sottili, la restante toma a foglie e infine il cappello di pane spalmato di zacusca di peperoni dell'Orto di pian del Bosco.

E giunto il momento del contorno! Le chips sono molto semplici da realizzare, basta affettare, con il pelapatate, carote e zucchine. Per la cottura, si devono adagiare su una placca da forno, le fettine, per poi infornarle a 180 °C per 10 minuti al massimo, devono essere abbrustolite ma non bruciate. E importante che le fettine non si sovrappongano, perchè perdendo liquido, bagnerebbero la parte sottostante, per cui, è meglio fare 2 infornate piuttosto che trovarsi con una leccarda troppo carica.

I burger composti, sono per concludere passati ancora qualche minuto in forno per uniformare le temperature e fondere ancora un pochino la toma.

Bon Appétit!!!