martedì 3 novembre 2015

Crema di Carote con cuore Selvatico

Con l'avvento dell'autunno e dei primi freddi, eccoci alle prese con un piatto perfetto per questa stagione.

La vellutata è servita con un cuoricino di reblec caprino, accompagnata da una giardiniera di sole zucchine e peperoni, che crea un contrasto con la dolcezza di carote e finocchi.


Valori Nutrizionali - pro capite

Valore energetico466kcal
Proteine22g
Carboidrati57,2g
di cui zuccheri10,4g
Grassi30,5g

Ingredienti per 2 Porzioni

Per la vellutata

  • 4 Carote grosse (c.a 200g)
  • 1 Finocchio medio
  • 1 costa di Sedano
  • 1 Porro piccolo tagliato a rondelle
  • 50g di Reblec di Capra
  • 1 presa di Timo essiccato
  • 2 foglie di Alloro
  • 1 fiore di Zucca per guarnire
  • 1 Cucchiaio e 1/2 di Olio EVO
  • un pizzico di sale ed uno di pepe

Per la Giardiniera

  • 2 Zucchine
  • 1 Peperone medio
  • 40 g di passata di Pomodori Ciliegini
  • 1 cucchiaio di Zacusca dell'Orto del Pian del Bosco (crema di peperoni per bruschetta)
  • 1 Cucchiaio e 1/2 di Olio EVO
  • un pizzico di sale

Preparazione

Bisogna innanzitutto occuparsi delle verdure per la vellutata: pelare e tagliare le carote, pulire ed affettare il finocchio, infine sminuzzare anche porro e sedano.

Si possono poi riunire le verdure in una casseruola e coprirle con 600 ml di acqua, aggiungendo anche il timo, l'alloro ed un paio di prese di sale. Il tutto deve cuocere una mezz'ora.

Nel frattempo si può cominicare a lavorare sulla giardiniera. Per renderla leggera e croccante ho optato per tagliare a listarelle gli zucchini, i peperoni e il fiore di zucca, spennellarli con un emulsione di olio e sale, per poi cuocerli in forno per 15' a 180°. Lasciando da parte il fiore di zucca per la vellutata, si può quindi ripassare in padella la giardiniera, aggiungendo la passata di pomodoro ciliegino e la zacusca di peperoni dell'Orto di pian del Bosco. In alternativa va benissimo anche una marmellata di peperoncini oppure una riduzione di concentrato di pomodoro. La giardiniera sarà pronta per essere servita, non appena la passata sarà leggermente rappresa.

Passata circa mezz'ora, si può tornare dalla vellutata e finalmente passarla con il frullatore ad immersione.

Quando il composto sarà omogeno e privo di grumi lo si potrà impiattare, disponendo, al centro del piatto, il reblec e mezzo fiore di zucca. Mentre la giardiniera è meglio servirla in un piattino a parte.

Bon Appétit!!!